Anaao-Assomed a Schillaci, 'problema stipendi bassi non pagare di più straordinari'

  • Univadis
  • Adnkronos Sanità
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Roma, 30 nov. (Adnkronos Salute) - "La proposta che oggi fa il ministro della Salute Orazio Schillaci, di pagare di più i medici che passano più ore in corsia, non risponde all'esigenza di chi oggi lascia il Servizio sanitario pubblico: uno stipendio basso rispetto alla mole enorme di lavoro ordinario e non qualche soldino in più per lo straordinario. Quindi, ad essere pagato di più deve essere l'impegno quotidiano del medico e non quello extra. Questo il ministro non l'ha ancora capito. Se magari ci ricevesse forse potremmo spiegargli alcune cose". Così all'Adnkronos Salute Pierino Di Silverio, segretario nazionale dell'Anaao-Assomed, il sindacato dei medici dirigenti del Ssn, risponde all'intervista del ministro della Salute Orazio Schillaci.

Il 15 dicembre i sindacati dei medici scenderanno in piazza a Roma per una protesta nazionale a favore del Ssn. "I soldi per la sanità pubblica e per chi ci lavora vanno messi in finanziaria e i tempi stretti - rimarca Di Silverio - Adottare soluzioni tampone in sanità fa solo spendere male le risorse. Ci convochi così potremo trovare insieme proposte condivise".