Al S.Camillo di Roma focus su chirurgia del tumore al polmone


  • Adnkronos Salute
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Roma, 13 giu. (AdnKronos Salute) - All'ospedale S.Camillo-Forlanini un convegno sulla chirurgia del tumore al polmone, dalla diagnosi precoce alla chirurgia mini invasiva. "Un appuntamento scientifico che conferma l'eccellenza della nostra chirurgia polmonare - afferma il direttore generale Fabrizio d'Alba - dove l'una unità operativa che nel solco della grande tradizione aziendale per le patologie polmonari, coniuga l'innovazione della chirurgia mini invasiva con le professionalità mediche per il contrasto del Tumore del polmone". Si svolgerà domani e dopodomani nella 'aula A' della piastra, l'evento internazionale dedicato alla chirurgia toracica, organizzato e presieduto da Giuseppe Cardillo, direttore della Chirurgia toracica dell'ospedale San Camillo.

Il convegno, affronta il trattamento chirurgico del tumore polmonare - una patologia che colpisce circa 40 mila persone ogni anno in Italia, oltre 4200 nella nostra Regione - e tratterà la neoplasia polmonare dalla diagnosi precoce alla chirurgia mini invasiva. "L'asportazione del tumore - spiega Cardillo - e’ la migliore arma a nostra disposizione per sconfiggere il tumore del polmone . L’impegno di tutti e’di poterla garantire ad un numero sempre maggiore di malati (attualmente viene operato circa il 25% dei pazienti affetti da tumore. Questo è possibile attraverso la diagnosi precoce con Tac a basso dosaggio e marcatori molecolari, l’integrazione tra tutti gli specialisti che partecipano all’interno(oncologi, radioterapisti, radiologi, anestesisti) e l’offerta di una chirurgia sempre meno invasiva mediante la applicazione della videotoracoscopia e della robotica".