Aiop, 'bene proroga qualifiche sanitarie in Dl riaperture'

  • Univadis
  • Adnkronos Sanità
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Roma, 29 apr. (Adnkronos Salute) - “Con la proroga al 31 dicembre 2023 dell’esercizio temporaneo in Italia delle qualifiche professionali sanitarie e di quella di operatore socio-sanitario di professionisti stranieri, il nostro Servizio sanitario nazionale ha la concreta possibilità di migliorare la gestione delle prestazioni offerte ai cittadini”. Lo dice Barbara Cittadini, presidente dell'Associazione italiana ospedalità privata (Aiop), che accoglie "con favore l’approvazione, in Commissione Affari Sociali alla Camera, dell’emendamento al Dl Riaperture, che Aiop ha richiesto con convinzione in più occasioni".

"Le strutture associate Aiop si sono rese disponibili ad assumere medici, infermieri e operatori sanitari stranieri con l’obiettivo di limitare le conseguenze negative, come ad esempio l’allungamento delle liste di attesa e l’indebolimento dell’assistenza domiciliare, dovute alla carenza di personale, che rappresenta uno dei problemi più urgenti da risolvere nel nostro Paese. Mi auguro che si possa presto intervenire, inoltre - conclude la presidente Aiop - anche in merito ai costi sempre più elevati delle prestazioni, dei farmaci e dei dispositivi di protezione individuale, sull’ammodernamento edilizio e tecnologico delle strutture, sulla digitalizzazione e sull’esternalizzazione dei servizi”.