Agopuntura per la terapia del dolore

  • Antonello Viti De Angelis
  • Linee Guida
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

FISA Federazione Italiana Societa' di Agopuntura

Agopuntura per la terapia del dolore

Linea guida pubblicata nel Sistema Nazionale Linee Guida SNLG il 25 luglio 2022

Secondo alcuni autori, l'agopuntura esplica i suoi effetti analgesici interagendo con l'asse ipotalamo-ipofisi-surrene e il sistema endogeno degli oppioidi, noti per essere importanti mediatori della risposta allo stress e al dolore (Li et al. 2013). Diversi studi hanno dimostrato che l'agopuntura attiva il rilascio di oppioidi nel sistema nervoso centrale (Gao et al. 2019, Zhao et al. 2008, Han et al. 2004, Huang et al. 2002, Goldman et al. 2010). Gao et al. (Gao et al. 2019) riportano che "Il rilascio di questi peptidi corrisponde all'attivazione di lunga durata delle vie sensoriali ascendenti, alleviando così una serie di condizioni di dolore". Inoltre, utilizzando un modello di ratto emicranico, i ricercatori hanno osservato che l'espressione del peptide correlato al gene della calcitonina (CGRP) nel ganglio del trigemino, che è considerato un fattore scatenante dell'emicrania (Silberstein et al. 2000), potrebbe essere depressa dal trattamento di elettroagopuntura (Zhao et al. 2017)

- Riproduzione riservata e per uso personale
- Scarica il documento completo in formato PDF dal link a fondo pagina