Accesso al pronto soccorso di pazienti in terapia anticoagulante


  • Notizie Mediche - VDA Net
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

SIF Societa' Italiana di Farmacologia

Accesso al pronto soccorso di pazienti in terapia anticoagulante: elevati tassi di uso off-label, nessuna differenza nei tassi di sanguinamento

A cura della Dott.ssa Cristina Scavone

L’approvazione, a partire dal 2010, degli anticoagulanti orali diretti DOAC, dabigatran, rivaroxaban, apixaban ed edoxaban, per la prevenzione dell’ictus in pazienti con fibrillazione atriale non valvolare e per la prevenzione e il trattamento del tromboembolismo venoso ha rappresentato un importante avanzamento nella gestione di tali pazienti, considerando che le uniche strategie terapeutiche fino ad allora disponibili erano rappresentate dagli antagonisti della vitamina K (VKA), warfarin, fenprocumone e acenocumarolo

- Scarica il documento completo in formato PDF
- Riproduzione riservata e per uso personale