AACR 2022 — Il ruolo degli stress sociali nella promozione del cancro e delle disparità sanitarie

  • Univadis
  • Conference Report
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Conclusioni

  • Il legame tra stress e cancro è ben stabilito.
  • Sono stati identificati meccanismi molecolari che collegano stress e cancro.
  • È necessario valutare gli stress sociali per migliorare gli esiti.
  • “Il luogo in cui si vive è un nuovo parametro vitale”, afferma la Dott.ssa Paskett.

Stress sociali e cancro

  • Per anni, la comunità scientifica non ha creduto al legame tra stress e cancro. Oggi è noto che lo stress è un problema scientifico che il nostro organismo deve affrontare.
  • Eventi estremi a livello di popolazione sono alcuni degli stress sociali che promuovono il cancro. Diversi studi hanno indicato che eventi sia costanti (cioè discriminazione, stato socioeconomico) sia episodici/definiti nel tempo (es. olocausto, COVID-19) sono collegati a un aumento del rischio di sviluppare il cancro.

Basi teoriche

  • Diversi modelli possono aiutare a spiegare in che modo lo stress sociale è correlato al cancro.
  • Modello 1: le risposte ai fattori di stress determinano la percezione di una minaccia da parte del sistema nervoso centrale, con conseguenti attivazioni che portando al rilascio di ormoni dello stress. Questi ormoni modulano l’attività di varie componenti del microambiente tumorale. Gli effetti includono angiogenesi, invasione, crescita delle cellule tumorali e alterazioni della funzione immunitaria, creando un ambiente permissivo per il tumore.
  • Modello 2: oltre alle componenti biologiche già menzionate, anche fattori contestuali generali (discriminazione, ambiente, stato civile, genetica e demografia) possiedono un’importanza fondamentale nel continuum del cancro.
  • Inoltre, le disparità sanitarie e il rischio di sviluppare il cancro non possono essere ascritti solo al singolo: giocano un ruolo anche le condizioni e le politiche sociali e i contesti sociali e fisici.
  • Esempi nel mondo reale confermano questi dati.
  • La pandemia di COVID-19 avrà probabilmente un impatto sulla futura incidenza e mortalità del cancro, a causa dei mancati screening/trattamenti e dell’enorme stress sociale a livello di popolazione da essa introdotto.

Conclusioni

  • Chiedere al paziente "Dove vive?" consente ai medici di ottenere informazioni su accesso, discriminazione, stato socioeconomico e altri fattori di stress che contribuiscono al cancro.
  • I pazienti che vivono in un ambiente stressante devono essere sottoposti a interventi mirati specifici per migliorare gli esiti oncologici.